Manuale di editing redatto dai nostri Country Manager

Moderators: asterix06, Unholy, lizcrime, anto64

Manuale di editing redatto dai nostri Country Manager

Postby lizcrime » Sun Dec 30, 2012 1:56 pm

Con questa breve guida cerchiamo di spiegare quali sono i principali problemi pratici in cui si incorre editando per la prima volta.

COSA DEVE AVERE UNA MAPPA CORRETTAMENTE EDITATA:

a) attivazione delle svolte consentite e disattivazione delle svolte non consentite
b) sensi di marcia correttamente assegnati
c) tipologia di strada correttamente assegnata (Wiki)
d) toponomastica completa: nomi delle vie e relativa località Guida
e) landmark delle Stazioni di Servizio (Gas Station) e dei parcheggi più importanti (Parking Lot)
f) bloccare ogni modifica che riteniamo corretta (non bloccare significa non essere sicuri del proprio lavoro svolto)

1 - CREARE UNA NUOVA STRADA

Dall' Editor per creare una strada dall'icona "+" selezionare la voce "road". A questo punto sul puntatore del mouse, appare un piccolo cerchio.
Siamo pronti a creare la nostra strada: clicchiamo la prima volta dove inizia la via (e creiamo il punto A); trascinando il puntatore vediamo che stiamo tracciando un segmento che, a seconda dei movimenti che facciamo con il mouse, si allunga, si accorcia e si sposta. Per definire il punto
B, ovvero confermare dove termina la strada dovremo fare un doppio clic nel punto preciso dove vogliamo che termini la strada.
NOTA: per ogni segmento creato è necessario impostarne nome e località; se salviamo senza fare questa operazione avremo creato un "unnamed segment" che sull'editor ci apparirà di colore rosso (con errata visualizzazione sul client al successivo update della mappa).
Nel caso non abbia nome o località è necessario spuntare la voce "none" accanto alle relative voci.
Ogni segmento che creiamo viene impostato in maniera predefinita a senso unico di marcia (dal punto A al punto B) e sarà della tipologia "street".

Image

Image

TUTTE le volte che creiamo un segmento dovremo quindi impostarne il corretto senso di marcia e la corretta tipologia di strada (street, primary, minor highway, ecc. ecc.).

2 - CREARE UNA ROTONDA

Va detto innanzitutto che non tutte le strade con forma circolare sono rotonde. Le rotonde che dovremo disegnare sulla mappa sono solo quelle espressamente previste dal codice della strada con apposita segnaletica.
Dall'icona "+" dell'editor selezionare "roundabout". Al posto della classica freccia sul puntatore del mouse apparirà una crocetta.
Portarla sul centro ideale della rotonda che vogliamo creare e dopo aver cliccato per selezionare il punto esatto, continuare a tenere premuto il tasto del mouse e trascinando il puntatore dimensioniamo la rotonda. Quando ha raggiunto le dimensioni volute, rilasciare il tasto del mouse.
Se abbiamo sbagliato dimensione o punto ideale della rotonda, si può annullare l'operazione cliccando sulla freccia che punta a sinistra nella barra superiore dell'editor chiamato comando "undo" (questo comando è utile ogni qualvolta sbagliamo qualcosa, perché possiamo annullare le modifiche: ogni modifica salvata è DEFINITIVA e non è più possibile annullarla).
Anche per le rotonde vale il discorso fatto in precedenza. Se salviamo senza impostarne località e nome rimarranno rosse con errata visualizzazione sul client.

Image

Impostarne quindi la località. Tranne casi particolari (piazze o nomi propri della rotonda) non impostarne il nome e spuntare la voce "none".
Anche le rotonde come le strade devono avere una loro tipologia (street, primary, minor highway, ecc.) e per definirne la tipologia vi rimando a questa tabella.

Image

Tenendo premuto "shift" mentre si crea la rotonda, è possibile modificarne la forma da sferica (standard) ad una di tipo ellissoidale.
NOTA 1: mentre per un incrocio classico e di minuscole dimensioni e sufficiente selezionare il punto di un incrocio preesistente e creare la rotonda, per incroci complessi e consigliabile "aprire" i segmenti che compongono l'incrocio, definirne quindi prima gli svincoli e successivamente creare le rotonda in maniera tale che vada a comprendere tutti gli svincoli che abbiamo precedentemente creato.
NOTA 2: su rotonde di piccole dimensioni (inferiori ai 10/15 metri di diametro) è consigliabile impostarne gli svincoli semplificati a doppio senso di marcia.

Image

mentre su rotonde di grandi dimensioni è consigliabile impostarne gli svincoli a fionda (o forchetta) con segmenti separati per ogni ingresso-uscita.

Image

3 - IMPOSTARE LA GEOMETRIA DI UNA STRADA

Dobbiamo fare sì che ogni segmento che creiamo segua in maniera abbastanza precisa l'andamento geometrico della strada. Il GPS non è preciso e porta con sé un errore; se creiamo segmenti che non seguono l'andamento geometrico della strada, aumentiamo ulteriormente questo errore e la possibilità che il client visualizzi in maniera errata la nostra posizione.
Ogni segmento retta, ha al suo centro esatto un nodo geometrico che diventa visibile quando selezioniamo il segmento.
Selezionando e quindi trascinando il nodo, modificheremo la geometria del segmento creando ulteriori nodi geometrici. Spostando pure questi, creeremo altri nodi ancora, e così via.
NOTA: se abbiamo creato troppi nodi e il segmento diventa ingestibile per l'editing, si possono eliminare in questa maniera: selezionare il segmento; andare con il puntatore del mouse sopra il nodo geometrico che dobbiamo eliminare (il puntatore del mouse apparirà con 4 frecce) e selezionare "D"
Consiglio: Per impostare in maniera ottimale la geometria di una strada, una volta definito l'andamento geometrico generale, operare con zoom molto grande per operazioni di precisione. Questo è importante per definire anche le istruzioni che riceveremo dal client, quando dobbiamo 
collegare un segmento ad una giunzione (vedi guida alle Giunzioni)

4 - DIVIDERE UN SEGMENTO

Per farlo dobbiamo creare un segmento temporaneo che vada a congiungersi nel punto in cui vogliamo dividere il nostro segmento. Si creerà una giunzione; eliminiamo il segmento temporaneo che abbiamo creato e rimarrà la giunzione di transizione. Salviamo.
I motivi per cui è necessario creare una giunzione di transizione sono spiegati qui

5 - CREARE UNA GIUNZIONE

Quando abbiamo creato il nostro segmento (vedi punto 1) è necessario collegarlo agli altri: un segmento isolato e non collegato agli altri non ha nessun senso (!). Il motore di routing non lo utilizzerà mai (pur se correttamente visualizzato dal client).
Per connettere il nostro segmento che abbiamo creato/modificato ad una giunzione dovremo selezionare il nostro segmento (cliccandoci sopra) e poi andare con il puntatore del mouse sopra uno dei capi A o B (la conferma che sta per essere selezionato un capo è la comparsa delle 4 freccette al posto del classico simbolo del puntatore) e cliccando, lo portiamo (trascinandolo) vicino alla giunzione preesistente, (o ad un altro segmento se la giunzione dobbiamo crearla noi) e attendere che il magnete software dell'editor lo agganci al punto voluto. Con il doppio clic, confermeremo l'operazione.
A differenza del vecchio editor, con WME è molto facile agganciare un segmento ad un altro o ad una giunzione proprio per l'effetto magnete di cui abbiamo appena detto.
Ad ogni modo la conferma che questa operazione è avvenuta correttamente, l'avremo selezionando il nostro segmento che abbiamo appena "agganciato"; vedremo apparire le frecce direzionali nelle varie direzioni possibili della giunzione.
NOTA: per creare una giunzione in maniera corretta, non è sufficiente "agganciare" il nostro segmento, ma è necessario definire se ogni possibile direzione sia consentita (freccia verde) o non consentita (freccia rossa). 
In maniera predefinita dall'editor, quando agganciamo un segmento ad altri, sulla giunzione avremo delle frecce rosse (hard restriction turns) ovvero direzioni non consentite con altro grado di penalizzazione (significa che il motore di routing, non consentirà mai una rotta attraverso di esse, a meno che non abbia altre alternative).
Dovremo quindi accertarci che per ogni possibile direzione consentita le nostre frecce siano impostate sul verde e che ogni possibile direzione non consentita le frecce siano impostate sul rosso.
Per fare questo: cliccando una volta sulla freccia rossa diventa verde, cliccando ancora torna rossa, e così via.
Per eliminare il problema della soft turns e reverse connection (per chi ne vuole sapere se ne parla in questo (Topic) è utile la seguente regola generale: dopo aver creato una giunzione, è importante prima disattivare tutte le svolte (comando "disallow all turns" in alto a sx sull'editor) e poi attivarle tutte con il comando "allow all turns" (sempre in alto a sx sull'editor). Dopo aver fatto questa operazione verificare manualmente e disattivare ad una ad una tutte le svolte non consentite. 
In questa maniera, su ogni giunzione che creiamo/modifichiamo eviteremo che nel tempo si attivino in automatico, svolte non desiderate.
Verificare infine tutto il lavoro attivando la visualizzazione delle svolte non consentite premendo i tasti "shift+Z".
Per disabilitare questa modalità normale premere nuovamente "shift+Z"

Lista degli errori più frequenti nell'editing delle giunzioni, commessi da chi si appresta ad editare per la prima volta:
- agganciare un segmento ad una giunzione lasciando le svolte non consentite
- agganciare un segmento ad una giunzione consentendo le svolte dal segmento che abbiamo appena collegato, "dimenticando" di attivare le svolte (ove siano consentite) dai segmenti preesistenti verso quello che abbiamo appena creato/collegato
- agganciare un segmento ad una giunzione preesistente e cliccare su "allow all turns" per velocizzare l'operazione di editing (attivando così svolte non consentite che erano state impostate in un precedente editing).

6 - ELIMINARE UNA GIUNZIONE

Per eliminare una giunzione di transizione (e quindi unire due segmenti), basta andare con il puntatore del mouse sulla giunzione che vogliamo eliminare e cliccare sul cestino. Infine salvare.
NOTA: E' possibile eliminare una giunzione di transizione, tra due segmenti solamente se questi hanno impostato MEDESIMA località e nome.
L'editor permette invece di eliminare giunzioni di transizione di segmenti che abbiano: senso di marcia, tipologia di strada o livelli diversi.
Prima di eliminare una giunzione di transizione, è importante quindi accertarsi del perché sia stata creata questa giunzione di transizione e capire se sia utile o meno (se ad esempio eliminiamo una giunzione tra due segmenti di cui uno a doppio senso di marcia ed uno a senso unico, creeremo un unico segmento errato a doppio senso).

7) POSSIBILI ERRORI DI SALVATAGGIO

Ammesso si abbiano i diritti di editing su una determinata zona, capita talvolta che la nostra modifica non venga salvata.
I possibili errori sono:
- abbiamo creato una rotonda con una sola uscita o connesso il punto A di un segmento al suo punto B. I loop non sono permessi dall'editor (vedi guida)
- abbiamo connesso non correttamente un segmento ad una giunzione (perché magari mentre facevamo il doppio clic di conferma, abbiamo spostato inavvertitamente il mouse)
- dopo aver effettuato una modifica alla mappa e aver salvato, questa ci appare allo stato iniziale. Riproviamo e riceviamo un errore di salvataggio. Che è successo? E' probabile ci siano problemi sui server, e il consiglio è di astenersi dall'effettuare ulteriori nuove modifiche.

Nel migliore dei casi, avremo un errore di salvataggio perché andremo a modificare un segmento che in realtà non c'è più; nel peggiore dei casi creeremo un "Ghost Segment" (segmento fantasma) e dopo qualche ora, apparirà sull'editor sia il segmento originale che il nostro segmento modificato.
In questo caso l'unico modo per risolvere il problema è ricorrere al supporto di Waze.

8) LOCK

Il lock è una cosa importante e spesso sottovalutata dai nuovi editor.
Serve a:
- impedire modifiche inappropriate da parte di editor di rank inferiore e/o a evitare vandalismi sulla mappa
- impedire che il sistema modifichi automaticamente la mappa. Ad esempio strade a senso unico potrebbero diventare automaticamente a doppio senso perchè contigue a strade di senso opposto a seguito del già citato "noise" delle tracce GPS
- è necessario quindi, che ogni corretta modifica sia bloccata e in particolar modo bisogna farlo per:

a) strade a senso unico;
b) rotonde (e relativi svincoli);
c) incroci complessi con svolte consentite ad altre non consentite
d) strade di primaria importanza
e) affinché in un nodo le direzioni di marcia vengano salvate e correttamente mantenute, debbono essere bloccati tutti i segmenti che si congiungono a quel nodo (altrimenti in qualche map update potrebbero risultare modificati)

9) LIVELLI DELLE STRADE

In maniera predefinita, ogni segmento ha un livello impostato sullo "0". Il livello è importante per determinare quale segmento sia sopra e quale sia sotto, in un intersezione priva di giunzione (ad esempio un cavalcavia o un sottopassaggio)
Se abbiamo un cavalcavia ne andrà impostato un livello superiore alla strada che oltrepassa; se abbiamo un sottopassaggio dovremo impostarne un livello inferiore.
Esempi pratici:
- strada A livello 0; strada B cavalcavia livello 1
- strada A livello 0; strada B sottopassaggio livello -1
È evidente che su incroci molto complessi con strade su diversi piani fisici reali potremmo avere anche livelli +2, +3 oppure -2, -3, ecc. ecc.
È importante che l'intersezione tra due segmenti in cui non vi sia una giunzione, siano impostati su diversi livelli, perché il sistema potrebbe leggere questo come un errore e creare una giunzione ove non esista nella realtà.

10) LANDMARK

Ove non editati, aggiungere i landmark delle stazioni di servizio. Dall'icona "+" in alto sull'editor selezionare "GAS STATION" e disegnarne il landmark sull'esatta posizione.
È stato stabilito che ogni distributore abbia il nome impostato come "STAZIONE DI SERVIZIO" (in maiuscolo) e dev'essere selezionato il "brand" (IP, TOTALERG, ENI, ecc. ecc.). Nel caso che il nostro distributore sia di una marca non prevista dall'editor inserire come brand la voce "Altro".
I distributori di Metano hanno l'apposita voce.
Per disegnare il landmark dei parcheggi dall'icona "+" selezionare la voce "Parking lot". Forma del landmark.
Non è necessario disegnare perfettamente il distributore (o il parcheggio), basta un poligono che lo rappresenti a grandi linee. Nulla vieta però di disegnarlo in maniera precisa ;-)
NOTA: il landmark GAS STATION e PARKING LOT hanno delle caratteristiche particolari, ovvero inibiscono la segnalazione automatica di traffico (quella che avviene generalmente se stiamo fermi diverso tempo con il client acceso). Quando editiamo questo tipo di landmark, va evitata la sovrapposizione alle strade dedicate alla navigazione per evitare che vere segnalazioni sul traffico vengano inibite dal landmark che abbiamo creato.

11) ELIMINAZIONE SEGMENTI

Ogni segmento della mappa porta con se delle informazioni, ovvero la sua velocità media di percorrenza (una delle cose principali che contraddistingue WAZE dagli altri navigatori classici); se eliminiamo con troppa superficialità segmenti esistenti, eliminiamo anche queste importanti informazioni!
Ove possibile, vanno mantenuti i segmenti esistenti ed eliminati solo quelli veramente superflui.

12) RISOLUZIONE UPDATE REQUEST & MAP PROBLEM

Uno dei compiti di un bravo editor di mappe, è la risoluzione delle richieste di aggiornamento della mappa da parte degli utenti (Update Request o più semplicemente UR), e dei problemi verificati in automatico dal sistema sulla base delle tracce GPS (Map Problem o più semplicemente MP).

UR: ci apparirà sulla mappa un alert di questo tipo.

Image

È la segnalazione di un utente e ci aiuta a migliorare la mappa perchè ci segnala un errore o una recente modifica della viabilità di cui non siamo a conoscenza.
Nella segnalazione apparirà che tipo di errore predefinito dal client ha selezionato l'utente ed eventualmente una breve descrizione del problema. Selezionando l'icona dell'UR, avremo uno zoom della mappa sul punto in cui è stata fatta la segnalazione, l'eventuale traccia GPS dell'utente (di colore verde) e l'eventuale rotta di navigazione impostata dal motore di routing (di colore viola)
Avremo tre possibili alternative. Dichiararla risolta (solved), non risolta (not identified) oppure lasciarla aperta (open).
Nel primo caso l'utente riceverà una mail che il problema da lui segnalato è stato da noi risolto. Nel secondo caso l'utente riceverà una mail in cui sarà scritto che non abbiamo capito la natura del problema, e che ci attendiamo ulteriori spiegazioni.
Nel terzo caso ovviamente, lasciamo la segnalazione aperta, nella speranza che altri editor che conoscono meglio la zona risolvano il problema. 
MP: il sistema crea in automatico delle segnalazioni sulla base di incongruenze create dalle tracce GPS.

Image

In questo caso ad esempio un editor un poco distratto a lasciato impostata una svolta non consentita ove invece lo era.
Poiché il normale traffico GPS, oltrepassa quella giunzione (evidenziato in verde la traccia media di tutti i segnali), il sistema rilascia una segnalazione di errore.
Andiamo ad appurare, e in questo caso possiamo verificare che esiste una direzione non consentita dove invece in realtà lo è.

Image

In questo caso: attiviamo la direzione; impostiamo il Map Problem come "solved" e salviamo.
Accade però che ad esempio, che le tracce GPS, siano create da particolari categorie di utenti (Taxi, Autobus, ecc. ecc.) che possono ad esempio effettuare una determinata manovra, inibita alla maggior parte degli utenti (ad esempio l'accesso a strade con senso unico di marcia e corsia preferenziale per mezzi pubblici nel senso opposto).
Se verifichiamo che il problema è deriva da una situazione analoga, scegliere la voce "not identified" e salvare.

13) COME EDITARE LE ZTL

Tutti i segmenti che comprendono una “Zona a Traffico Limitato” (ZTL) vanno impostati come “toll road” (strade a pagamento).
Bisogna inoltre mettere degli avvisi FTW su ogni segmento di accesso alla ZTL.
L'avviso deve contenere gli orari della zona ZTL

14) AGGIORNAMENTI DELLA MAPPA

Ogni modifica che facciamo e che salviamo, non passa direttamente sul client. Questo avverrà solamente con l'update generale della mappa che avviene con cadenza più o meno settimanale. Per tenersi aggiornati sulle date degli aggiornamenti è importante seguire status.waze.com (è possibile iscriversi alla news-letter che vi annuncerà ogni update o eventuale problema alla mappa, alle guide, ai punti, ecc.).
Se a seguito dell'aggiornamento non visualizzate comunque le modifiche sul client, andare su: impostare/avanzato/trasferimento dati e selezionare "aggiorna la mappa della mia area"

15) CONSIGLI

Scaricare ed installare (Chrome o Firefox) lo script WME Colour & Landmark Highlights che vi aiuterà nella visualizzazione di molti errori che commetterete all'inizio della vostra carriera di editor.
Per installarlo su Firefox è necessario lo script "greasemonkey", mentre invece per installarlo su Chrome, dopo aver scaricato lo script, aprire il menu tab estensioni e trascinarlo dentro.

GRAZIE DEL VOSTRO CONTRIBUTO E BUON LAVORO.
Self Management Staff - Country Managers - Waze Italia
Image
lizcrime
Waze Team
Waze Team
 
Posts: 125
Joined: Thu Jan 26, 2012 4:54 pm
Has thanked: 1 time
Been thanked: 82 times

Return to Italy

Who is online

Users browsing this forum: No registered users